Paolo Lautero

Un creativo talento naturale per la cucina.

Lo stampo di Paolo Lautero è stato evidente fin dagli esordi che lo hanno visto muoversi giovanissimo in uno di quei luoghi che rappresentano da sempre una meta ambita per aspiranti chef: Parigi, con le sue luci e la sua storica tradizione enogastronomica, capace di affascinare un eterogeneo universo di personalità tra artisti, reali, viaggiatori, turisti e sognatori sedotti dalla nouvelle cuisine.

Il giovane Paolo ha avuto però anche modo di venire a contatto con una cucina diversa, più innovativa e modaiola: Dubai e la sua architettura avvenieristica, una città pioniera nell'essere all'avanguardia, polo di attrazione mondiale.

Entrambi questi mondi si ritrovano nella sua cucina: la raffinatezza dell'impiattamento, il garbo delle presentazioni, l'attenzione e la cura per ogni dettaglio uniti ad una tradizione che affonda le radici nei sapori del Piemonte. Quei sapori che lo chef è stato capace di reinterpretare, utilizzandoli soltanto come spunto per dar vita a ricette che non lasciano nulla al caso; la giusta armonia di aromi è ponderata in un equilibrio all'interno del quale ogni sentore apporta il proprio contributo e dove anche l'occhio viene costantemente appagato. Un connubio di gusto e bellezza mai banale ma sempre condito da una perfetta dose di originalità.

Paolo Lautero gestisce insieme al suo socio Nicolò Artusio il ristorante Interno 2, a Saluzzo. La sua cucina squisitamente elegante è molto richiesta anche per eventi, catering, feste e matrimoni ed è ormai una consolidata certezza quando si parla di eccellenze locali.