Tortelli di patate, porri e Raschera Valgrana fritti su cialda di salame

Difficoltà

alta

Ingredienti

200 g di Raschera Dop Valgrana;
200 g di acqua;
500 g di farina 00;
50 g di olio extravergine;
500 g di salame;
Un l di olio di arachide per friggere;
6 patate medie;
Un porro;
Un uovo;
Qb di sale;

Procedimento

Impastare la farina con acqua, sale e olio fino ad ottenere una pasta morbida, liscia e omogenea. Avvolgere in una pellicola e lasciar riposare.

Pelare e lavare le patate, farle bollire in acqua salata, pulire il porro, tagliarlo a filettini e farlo stufare con un po’ d’olio. Una volta che le patate saranno cotte, passarle al passaverdure e unire i porri. Aggiungere l’uovo e il Raschera grattugiati, amalgamare bene e, se necessario, aggiustare di sale. Tagliare il salame a fette sottili e bislunghe e stenderlo su una carta da forno, facendolo cuocere a 180° finchè non risulterà croccante. Stendere la pasta in modo sottile tagliandola a quadri di circa 5 cm per lato, disporvi un po’ di ripieno al centro e richiuderla formando un triangolo. Calcare il tortello dalla parte lunga e posizionare su un vassoio. Far scaldare l’olio in una casseruola capiente e, una volta raggiunta la temperatura corretta, friggere i tortelli, lasciarli asciugare su carta assorbente, salare e servirli sopra una fetta di salame su un vassoio.

Chef Paolo Pavarino